Sei in: Home > Storico dei corsi di insegnamento > Anatomia e Fisiologia generale e Oculare/B: Fisiologia
 
 

Anatomia e Fisiologia generale e Oculare/B: Fisiologia

 

General and Ocular Physiology

 

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
MFN0737B
Docenti
Prof. Giuseppe Alloatti (Titolare del corso)
Dott. Maria-Giulia PERRELLI (Titolare del corso)
Corso di studi
[f008-c315] laurea i^ liv. in ottica e optometria - a torino
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo periodo didattico
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
BIO/09 - fisiologia
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
 
 

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti i fondamenti della fisiologia cellulare e generale, con particolare focalizzazione sulla fisiologia dell'occhio e della visione.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

Comprendere e padroneggiare i principi basilari della fisiologia sensoriale, con particolare riguardo ai meccanismi relativi alla visione.

 

Modalità di insegnamento

Lezioni teoriche in aula, l'ultima delle quali dedicata ad un ripasso generale degli argomenti svolti e alla simulazione della prova scritta d'esame

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Fisiologia generale e Oculare

L'esame è costituito da una prova scritta, che per la parte di Fisiologia generale consiste in 20 domande a scelta multipla (4 risposte, di cui una giusta) su tutti gli argomenti trattati nel corso, più una domanda aperta su di un argomento specifico. Oltre al livello di preparazione generale, con queste domande si intende valutare la capacità di esporre un argomento specifico in maniera approfondita. Per questa prova vengono concessi 60 minuti.

Per quanto riguarda il modulo di Fisiologia Oculare, la prova scritta consiste in 10 domande a scelta multipla (3 risposte, di cui una giusta) su tutti gli argomenti trattati nel corso, più una domanda aperta su di un argomento specifico. Per questa prova vengono concessi 30 minuti. Per entrambi i moduli, ogni risposta giusta vale 1 punto, la risposta sbagliata 0.

Per entrambi i moduli, le risposte alle domande aperte vengono valutate fino ad un punteggio che consenta di attribuire la lode (voto>30) a chi ha risposto in maniera corretta a tutte le domande a scelta multipla e in maniera esemplare a quelle aperte.

Il voto medio dei due risultati, espresso in 30esimi, è valido un anno, e deve essere mediato con quello della prova del modulo di Anatomia per avere il voto finale. 

 

Programma

  • Italiano
  • English
Modulo Fisiologia Generale, Alloatti (3 crediti, 24 ore).

  1. La fisiologia: le scale e gli ambiti. Gli ambienti intra ed extracellulare della cellula e degli organismi. Omeostasi.
  2. La membrana plasmatica e gli scambi di materia ed energia fra interno ed esterno; meccanismi di trasporto di molecole neutre e cariche: canali ionici e carriers. Struttura e funzione dei trasportatori. Trasporti attivi e passivi. Flussi di acqua. Pressione osmotica. Epiteli assorbenti e secernenti. Trasporti transepiteliali.
  3. Leggi della diffusione e dell’elettrodiffusione. Gradienti ionici ai capi della membrana plasmatica e origine dei fenomeni bioelettrici. Potenziale di membrana a riposo. Selettività ionica delle membrane biologiche. Circuito equivalente della membrana plasmatica. Variazioni transienti del potenziale di membrana, generazione di segnali elettrici e regolazione di funzioni cellulari.
  4. La comunicazione fra le cellule: modalità di comunicazione chimica. Il calcio come messaggero intracellulare.
  5. Sistema nervoso: principi funzionali, dal ganglio alla cefalizzazione. Cellule e segnali nervosi: eccitabilità, sinapsi e integrazione neuronale  Processing del segnale e principi dei circuiti neuronali: convergenza e divergenza, interneuroni inibitori e eccitatori a feedback/forward.  Propagazione lungo gli assoni.
  6. Fisiologia sensoriale: principi generali di trasduzione sensoriale. Potenziale di recettore ed adattamento. Meccanocezione: sistema uditivo e organo dell’equilibrio, propriocettori, barocettori. Trasduzione sensoriale nei fotorecettori retinici. Sensi chimici: gusto ed olfatto. recettori viscerali. Termocettori e nocicettori.
  7. Fisiologia del muscolo. Il muscolo scheletrico dei vertebrati: le basi molecolari del meccanismo contrattile. Rilascio del calcio dal reticolo sarcoplasmatico ed accoppiamento eccitamento-contrazione.

Modulo Fisiologia Oculare, Perrelli (2 crediti, 16 ore).

LA LUCE: Spettro visibile/spettro solare. Trasmittanza ed assorbimento dei mezzi oculari.

FORMAZIONE DELLA IMMAGINE RETINICA: L'occhio quale sistema ottico. L'occhio emmetrope: potere diottrico. Indici di rifrazione, fattori geometrici e aberrazioni.L'acuità visiva: significato,misura e variazioni. Il campo visivo.

FISIOLOGIA DELLA CORNEA: Caratteristiche strutturali, biochimiche e proprietà funzionali dei varistrati.

FISIOLOGIA DELLA SCLERA: Proprietà strutturali e funzionali.

FISIOLOGIA DEL CRISTALLINO: Struttura, composizione, proprietà biochimiche e metaboliche.Potere di rifrazione. Accomodazione: elasticità del cristallino e potere di rifrazione aggiuntivo; punto prossimo e variazioni in relazione all'età.

FISIOLOGIA DELL’IRIDE: Funzioni e motilità.Controllo della apertura pupillare e relativi effetti ottici.Riflesso pupillare alla luce.

FISIOLOGIA DEL CORPO VITREO: Volume e funzioni.Composizione e caratteristiche biochimiche e metaboliche.

FISIOLOGIA DEL CIRCOLO OCULARE: Sistemi vascolari uveale e retinico. Pressioni di perfusione. Barriera emato-oculare.

FISIOLOGIA DELL’UMOR ACQUEO: Funzioni, composizione e caratteristiche biochimiche.Volume, velocità di rinnovamento,meccanismi di formazione. Sedi e meccanismi di deflusso.Pressione intraoculare. Valori normali e fluttuazioni circadiane.

FISIOLOGIA DEGLI ANNESSI OCULARI: Palpebre:Funzioni e Motilità. Apparato lacrimale: Funzioni. Il film lacrimale. Apparato secretore e relativo controllo, secrezione di base e riflessa. Sistema escretore, le vie lacrimali. Alterazioni della secrezione e della escrezione.

FISIOLOGIA DELLA RETINA: Sistemi recettoriali dei bastoncelli e dei coni. La fototrasduzione: eventi biochimici ed elettrici (potenziali di recettore). Elaborazione intraretinica del potenziale di recettore,ruolo delle cellule orizzontali,bipolari ed amacrine. Funzione integrativa delle cellule gangliari, codifica in frequenza, campi recettivi. Visione scotopica e visione fotopica. Adattamento al buio ed alla luce.

FISIOLOGIA DELLE VIE OTTICHE E DELLE AREE CORTICALI: Vie ed aree visive. Campi visivi:monooculare, binoculare, scotomi fisiologici. Cenni di organizzazione delle vie e delle aree visive.

MOTILITA': Muscoli estrinseci: proprietà, innervazione, e relativi movimenti.

 

Testi consigliati e bibliografia

-Munaron-Lovisolo, Fisiologia della cellula, Bollati Boringhieri, 2003 -Stanfield & Germann Fisiologia Umana Edises, Milano, 2009 -Hill, Wyse, Anderson: Fisiologia Animale. Zanichelli, Bologna, 2006. -Fondamenti delle neuroscienze e del comportamento, ER Kandel, JH Schwartz, TH Jessel; (2003), Casa Editrice Ambrosiana. -Neurofisiologia della visione, con cenni di Anatomia e Embriologia, Centro Interdipartimentale per le Neuroscienze B.R.A.I.N.; -Dallo stimolo alla sensazione, M. Gussoni, G. Monticelli, A. Vezzoli; (2006), Casa Editrice Ambrosiana. -Trattato di Fisiologia medica, AC Guyton;(1991), Piccin; JM Wolfe, KR Kluender, DM Levi, LM Bartoshuk, RS Herz, RL Klatzky, SJ Lederman- Sensazione e Percezione, Zanichelli (2011).

 
Ultimo aggiornamento: 29/04/2015 09:05
Campusnet Unito
Non cliccare qui!